La nascita di pamphager è da intendersi sia come una pietra miliare della mia vita (ho superato i 30 anni l’anno scorso), sia come una rinascita sotto altre spoglie.
Chi cercherà bene saprà rintracciare la mia vecchia identità, è piuttosto il contrario che vorrei scongiurare.

Mi nascondo?

Tutt’altro. Indubbiamente l’anonimato garantisce un certo grado di libertà di espressione. Ho sperimentato con successo un blog totalmente anonimo, ma restava di difficile gestione sia dei post che dei rapporti con altri blogger.

Qui si ritorna alle origini, ovvero alle mie passioni

Si parlerà molto di passioni intellettuali (libri, soprattutto, ma anche cinema, musica, arte e digressioni attinenti). Probabilmente si scenderà sul personale, a volte.

Zamboula è un locus dell’immaginazione

Volevo omaggiare il grande Robert Erwin Howard e la sua opera, che tanto ha contribuito a forgiare la mia immaginazione nella mia decade precedente.
Zamboula è una città ai confini del mondo conosciuto, circondata da oasi e costellata da torri e minareti. Un luogo da Mille e una notte che nasconde orrori notturni. Meraviglia e terrore, come la vita (e le sue rappresentazioni).

Siate avvertiti, potrei restare silente a lungo

Questa, tuttavia, è un avvertenza ora inutile, si vedrà quanti vorranno seguirmi.

Credits:
Immagine in evidenza: Arabian Nights di TheArtofSaul

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...